VIDEO: Željka Markić - "Il referendum di Tito evita di assumersi la responsabilità"

Se una delle più belle piazze di Zagabria porta ancora il nome di Josip Broz Tito o avrebbe dovuto restituire il suo vecchio nome - Teatro, o forse la Piazza dell'Università, i cittadini di Zagabria probabilmente decideranno un referendum promosso dal sindaco Milan Bandic. Ma il referendum è opposto sia dalla sinistra che dalla destra - la sinistra non vuole un referendum perché non vuole un cambio di nome, e il diritto non lo vuole perché richiede solo cambiamenti. Per cambiare il nome di Trg maršala Tita è anche Željka Markić con cui ne abbiamo parlato ...

Il nome del Maresciallo Tito Square dovrebbe essere cambiato?

È assolutamente necessario cambiare il nome della piazza del maresciallo Tito fino alla piazza del teatro e rimuovere la vergogna che la capitale della Croazia abbia una piazza che porta il nome del criminale.

Come è possibile per noi sapere che cosa è Tito con persone antipatiche e che oggi ci sono così tanti difensori che si oppongono a cambiare nome?

Tito era un dittatore al timone di un singolo partito che guidava il regime comunista dove era stato ucciso, dicono i nostri demografi, su 300 migliaia di persone. Per non parlare della persecuzione dei prigionieri politici, così come degli anni 90. Quindi non c'è dubbio che sia un criminale, un dittatore e coloro che lo difendono difendono alcune delle sue posizioni e privilegi nella società croata. È inaccettabile in una società democratica, e contrariamente alla decisione del Consiglio d'Europa, che qualcuno che ha guidato il regime comunista sta cercando di sanare la responsabilità e mantenere il nome della piazza. È come se qualcuno suggerisse di fare un referendum sul fatto che la piazza potesse essere chiamata da Mussolini, Hitler o Pavelic. Questo è assolutamente inaccettabile, non c'è una spiegazione ragionevole per una cosa del genere.

I "difensori" di Tito dicono che ha fatto tanto bene, quindi giustificano ciò che ha fatto, come lo commentate?

È impossibile giustificare i crimini di qualcuno e uccidere alcune altre cose che lui o lei ha fatto prima o dopo che stavano bene. Così è inaccettabile, si tratta di un relativismo omicidi e crimini che l'uomo può, se sei bravo a uno, uccidi coloro con i quali non siete d'accordo, ma si sta facendo un bene pubblico - e quindi è tutto a posto. Quindi qual è il sistema e chi è nella storia, ad eccezione di Titus.

Nell'antifascista Fighting Day al Marshall Tito Square, c'è anche un gruppo di supporto per il nome di quella piazza, e alcuni addirittura minacciano di "alzare la testa" attraverso il loro Facebook se il nome cambia ?!

Questi annunci confermano solo che coloro che si mostrano antifascisti che sono contro il fascismo sono in realtà difensori del comunismo, ed è questo il problema. Sono pienamente d'accordo con l'antifascismo, antifascismo è infatti valore attorno al quale tutti si riuniscono, o protezione del comunismo e l'equalizzazione di antifascismo e comunismo è del tutto inaccettabile. E quelli che stanno per essere in quella piazza stanno in realtà cercando di riabilitare un regime criminale, e quindi dovremmo fare riferimento a qualcuno che cerca di riabilitare il regime di Ustasha nello stesso modo.

E se il Trag Marshala chiama la lotta antifascista Trg?

Questa piazza dovrebbe essere chiamata così come è stata chiamata dal municipio di Zagabria, che è il Kazališni trg. Tutto il resto sarebbe un investimento per coloro che cercano di rivedere la storia e dirci che è lo stato della dittatura di sinistra, che ha lasciato il fascismo accettabile, e il diritto non è - ma è lo stesso.

Milan Bandic propone un referendum su questo argomento, cosa ne pensi?

Spero che il signor Bandic, come un politico esperto di avere un quadro abbastanza chiaro di quanto sia importante per dimostrare che non difende Tito né il comunismo né i crimini che ha fatto e farà una decisione come sindaco e che la responsabilità non passa ai cittadini.

Bruno Esih e Zlatko Hasanbegovic cercano di rinominare la piazza e opporsi a un referendum?

È inaccettabile che un referendum decida se il Trg continuerà a essere chiamato al criminale, il che è inaccettabile in qualsiasi società civile.

Sei contrario a questo?

Io sostengo che si può provare attraverso un referendum per difendere che Tito era un criminale. Quindi dobbiamo finire, smettere di parlare dei Partigiani e del Comunismo, ma possiamo fermarlo solo se si tratta di giustizia sociale. Questo deve essere basato sulla verità, quindi non possiamo mentire su Titus per investire in alcuni elettori. Questo è inaccettabile. Se gli elettori pensano che Titus debba essere legittimo, dobbiamo inviare loro un messaggio inaccettabile. Proprio come ci sono gli elettori che pensano di giustificare Pavelic. Sia gli elettori sia gli altri hanno bisogno di ottenere un chiaro messaggio dalla politica responsabile che questo sia inaccettabile. L'uomo era un criminale, perché il criminale non si chiamerebbe piazza a Zagabria.

Se è necessario andare a un referendum, è necessario che la maggior parte del numero totale di votanti esca. È quasi fantascienza, quindi non ci sono molti elettori nel primo turno delle elezioni locali e nei referendum la gente esce tradizionalmente più in basso che nelle elezioni?

Guarda, tutto questo con il referendum sta evitando di assumersi la responsabilità. È noto chi decide sul nome di strade e piazze, e questo dovrebbe assumersi la responsabilità - o fermarsi dietro la Trg che chiama il crimine tit, ma sta cambiando il nome, e per entrambi è necessaria la responsabilità. Se si gestisce una città così grande con questo budget, allora può decidere come la piazza chiamerà.